Su Rinnovabili.it i colori del deserto, dal Sahara all’osservatorio atmosferico di Monte Curcio

Le misure di materiale particolato condotte presso l’osservatorio atmosferico di Monte Curcio hanno mostrato recentemente un’importante incidenza, sia in frequenza che in magnitudo, di eventi associati al trasporto di sabbia sahariana.

Il CNR-IIA ha illustrato a Rinnovabili.it le motivazioni di questo dato, ricordando come la stazione di Monte Curcio rappresenta una delle oltre cento stazioni regionali attive distribuite su scala globale della rete di monitoraggio del Global Atmosphere Watch (GAW), un Programma dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO) che ha come obiettivo la valutazione dello “stato di salute” dell’atmosfera, attraverso l’acquisizione sul lungo periodo di dati osservativi sulla composizione chimica e sulle caratteristiche fisiche dell’atmosfera.

Potete leggere l’intero articolo su Rinnovabili.it.