Impatto sulla salute

Il mercurio è uno degli inquinanti più pericolosi per la salute dell’uomo e degli organismi viventi per il suo alto livello di tossicità e per la sua persistenza nell’ambiente. Una volta rilasciato nel suolo, nell’acqua e in atmosfera dà luogo ad una complessa combinazione di processi chimici, fisici e biologici trasformandosi in composti molto dannosi per la salute e per l’ambiente. 

Il metilmercurio, la forma più tossica del mercurio, si accumula nei pesci ed arriva all’uomo attraverso la catena alimentare, causando gravi patologie.

Può avere effetti tossici sui sistemi nervoso, digestivo e immunitario, nonché su polmoni, reni, pelle e occhi, compromettendo le funzioni cognitive e/o sensoriali e le capacità motorie; è anche possibile che il mercurio attraversi la placenta e danneggi irreversibilmente il feto.

L’Unità Operativa Valutazione dell’Impatto sulla Salute ha tra i suoi obiettivi:

  • l’ottimizzazione metodologica degli opportuni biomarcatori di esposizione, di effetto e di suscettibilità, sia in termini di individuazione che in termini di standardizzazione delle procedure analitiche correlate
  • l’implementazione e il coordinamento di un network italiano diffuso sul territorio in grado di monitorare nel tempo la popolazione per individuare le variazione di trend espositivi, nonché la valutazione delle possibili esposizioni al mercurio, sia di origine antropica che naturale, della popolazione generale e di gruppi di popolazione maggiormente a rischio per esposizione e/o suscettibilità
  • il riconoscimento e la caratterizzazione degli hot spot in ambito nazionale e globale permetterà di supportare le autorità normative competenti nell’individuazione e implementazione di strategie di prevenzione per gestire il rischio sanitario per la popolazione.

Responsabile: 
In fase di selezione (ISS)

E-mail: 
@iss.it

Sede: 
Dipartimento Ambiente e Prevenzione Primaria (DAMSA)
Istituto Superiore di Sanità (ISS)
Viale Regina Elena
00161 Roma, Italia